[Stampa]

Accesso agli atti

La Camera di Commercio orienta la propria azione al perseguimento di obiettivi di trasparenza, efficacia, efficienza e qualitÓ dei servizi e delle prestazioni erogate, garantendo la partecipazione della collettivitÓ all'azione amministrativa. A tal fine, promuove ed assicura l'esercizio dei diritti di informazione ed accesso agli atti della Camera di Commercio, ai sensi degli articoli 22 e seguenti della Legge n. 241 del 7 agosto 1990 e successive modificazioni ed in conformitÓ ai principi sulla tutela della riservatezza di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n.196.

La Camera di Commercio garantisce il diritto di accesso ai documenti amministrativi mediante visione o estrazione di copia ovvero secondo altre modalitÓ idonee a consentirne l'esame e assicura, inoltre, il diritto di accesso alle informazioni sullo stato degli atti e dei procedimenti, su domande, istanze, progetti o provvedimenti.

Il diritto di accesso Ŕ riconosciuto a tutti i cittadini singoli e associati, compresi i soggetti portatori di interessi pubblici o diffusi che vantino un interesse diretto, concreto e attuale, alla conoscenza ed alla informazione.

Il diritto di accesso pu˛ essere esercitato in maniera informale (in tal caso la richiesta Ŕ esaminata immediatamente e senza formalitÓ) o formale quando non Ŕ possibile accogliere immediatamente la richiesta in via informale, oppure sorgono dubbi sulla legittimazione del richiedente, sulla sua identitÓ, sui poteri rappresentativi, sulla accessibilitÓ del documento, in tal caso il richiedente dovrÓ compilare il Modello di richiesta di accesso formale.

L'accesso agli atti Ŕ disciplinato da un apposito Regolamento adottato dall'Ente.

 

 

Data di redazione: 6/6/2014

 

[Stampa]